Esplora e scopri il mio Web!

giovedì 12 gennaio 2012

Come affittare casa a stranieri

Tempo fa, in un altro post, vi avevo consigliato come cercare casa a Firenze e, da qualche email che mi è arrivata, mi sembra che quell'articolo sia stato d' aiuto a diversi di voi. Bene! Ora, invece, voglio aiutare chi ha già un appartamento e vuole affittarlo, ed in particolare vuole affittarlo a stranieri per periodi più o meno lunghi: mi riferisco ad americani, giapponesi, inglesi e chi più ne ha, più ne metta. Per far questo, esistono due canali.


1° Canale: Internet!

Innanzitutto, bisogna pensare che una persona, che abita in un altro Paese ed ha intenzione di venire in Italia, sicuramente cercherà una sistemazione dal proprio Paese di origine, per poi visitarla nel momento in cui arriverà in Italia. E' per questo motivo che il primo consiglio che posso darvi è: mettete gli annunci su internet! Un annuncio su internet vi procura una visibilità enorme, in ogni parte del mondo!
I siti che vi consiglio di utilizzare sono i seguenti:
  • Craiglist: si tratta di un sito di annunci dalla grafica un pò scarna, ma dalle potenzialità enormi. Tantissimi stranieri, che cercano casa in Italia, hanno un account su Craiglist. L'annuncio può essere pubblicato gratuitamente, dopo aver aperto un account. Vi consiglio di aggiornare l'annuncio una volta ogni tre giorni, per poter essere sempre primi sulla lista di annunci della vostra città.
  • Easystanza: altro sito importante e molto usato, specifico per gli annunci immobiliari. Anche in questo caso la pubblicazione dell'annuncio è gratuita, se si desidera un account base. Vi consiglio di aggiornare il vostro annuncio una volta ogni tre giorni: di solito, chi ha gli annunci in prima pagina riesce ad affittare più velocemente e ad un prezzo superiore, data la pigrizia di alcuni utenti di leggere migliaia di articoli.
  • Kijiji: si tratta di un sito con annunci appartenenti ai più disparati campi. Non si tratta, dunque, di un sito specificatamente immobiliare. E' comunque importante pubblicare il vostro annuncio qui, dato che Kijiji è usato in tutto il mondo ed ha numerosissimi utenti.

Se volete affittare a stranieri, poco importa inserire il vostro annuncio su portali usati solo nella città in cui avete casa, o su riviste e quotidiani, in quanto internet è uno strumento ben più potente e gratuito.
Ovviamente, affittare a stranieri richiede che l'annuncio sia scritto in inglese. La lingua dell'annuncio è in realtà molto importante: è inutile che lo scriviate in italiano, se il vostro target è un non-italiano. Attraverso la lingua dell'annuncio, riuscirete a indirizzare la vostra offerta solo ad un target ben preciso: un annuncio in giapponese attirerà giapponesi; un annuncio in tedesco attirerà tedeschi; un annuncio in inglese...tutti, ma non italiani!


2° Canale: Scuole italiane per stranieri!

Un altro canale che potrete utilizzare per affittare la vostra casa a stranieri, soprattutto americani e giapponesi, è quello delle scuole per stranieri.
Molti giovani, provenienti dalle parti più disparate del mondo, vengono in Italia per poter studiare l'arte, la cucina, la lingua e la cultura italiane. Per poter accogliere la loro domanda, sono nate numerose scuole specializzate che insegnano proprio queste materie e soltanto a stranieri. La maggior parte di queste fornisce ai suoi studenti anche un'abitazione, per evitare loro la fatica di trovarsi un alloggio e aiutarli a difendersi da eventuali frodi. E' per questo motivo che le scuole accettano di buon grado proposte da proprietari di casa, che intendono affittare l'intero immobile o soltanto una stanza. Le opzioni di affitto sono diverse:
  • Opzione famiglia pensione completa: lo studente deve dividere l'abitazione con la persona che gli affitta il posto letto, avendo diritto alla colazione e alla cena. Lo studente non ha diritto all'uso della cucina. Questa opzione viene pagata sugli 850 Euro al mese per una stanza singola e 750 Euro a posto letto in stanza doppia (tutte le spese sono incluse).
  • Opzione famiglia solo B&B: anche in questo caso, lo studente deve dividere la casa con chi gli affitta il posto letto, ma ha diritto solo alla colazione. L'uso cucina gli è interdetto e dovrà provvedere da solo al pranzo ed alla cena. Questa opzione viene pagata, di solito, 550 Euro per una stanza singola e 450 Euro a posto letto in stanza doppia (le spese sono incluse).
  • Opzione semplice: si tratta di un contratto standard, che prevede l'affitto o di un posto letto o dell'intera abitazione. Il prezzo, in questo caso, lo decide chi affitta.

La maggior parte delle grandi città italiane ha scuole per stranieri. Sicuramente, non sarà un problema affittare casa a americani o giapponesi a Firenze o a Roma o a Milano o a Venezia, dato che in queste quattro città le scuole per stranieri sovrabbondano.

Affittare a stranieri è comunque sempre un impegno, che spesso diventa anche gravoso, se l'affittuario è una persona che non ha rispetto per la casa e per chi la vive. In questo senso, i peggiori affittuari che si possono avere sono sicuramente gli americani. Per questo motivo, pensateci davvero prima di affittare e di decidere a chi affittare!
Ti è servito quest'articolo? Allora, ti ringrazio in anticipo se vorrai diffonderlo e aiutare così anche gli altri. Clicca sul Pulsante +1 o condividilo su Facebook o Twitter

2 commenti:

  1. Tra i siti che raccolgono annunci di affitto appartamenti e case vacanze, segnalo www.eurodomus.org, in lingua italiana ed inglese, con schede annuncio complete e fotografie.
    Tutto gratis.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...